Confessioni tra donne

Confessioni tra donne – Youcanprint Confessioni tra donne

Di Anna Nihil

 

 

 

 

 

Di cosa parla il tuo libro?

Di quanto sia necessario parlarsi. I segreti, i sospetti, i pensieri repressi dei protagonisti innescano tutta una serie di reazioni fino all’esplosione finale… che in realtà non è la fine, ma il momento della verità. Però hanno atteso troppo, forse non sarà possibile risolvere tutto…

Questo è il grande tema che sta alla base del mio romanzo. Ho scelto il genere thriller perché mi permetteva di giocare con la suspense. Mi piace sorprendere i miei lettori. Sempre!

Un frammento del libro:

Per sceglierlo ho aperto il libro e fermato su una pagina a caso. A voi il risultato:

Lucille ricominciò a ridere. “Volevi scalare l’Aiguille! Volevi cercare il tesoro segreto di Lupin? Che matta! Eppure lo sapevi bene che era solo una storia nata dalla fervida fantasia di uno scrittore. Che altre cose strane mi chiederanno di fare qui per colpa tua? Non riuscirò mai a spacciarmi per te. Eppure dovrò. A me basta che ci caschino loro. Lui sopratutto…”

Quando e come è nata l’idea per il tuo libro?

L’idea è nata da un mio incubo. Unita all’esigenza di rielaborare ciò che era successo a Parigi nel 2015. Tutti quegli attentati senza un perché… purtroppo una motivazione chiara e convincente non esiste ancora. È troppo presto per riuscire a concepire una corretta analisi storica, siamo ancora in guerra contro il terrorismo.

Quando e come è nata la tua passione per la scrittura?

Da ragazzina. Ho iniziato a inventare dei personaggi e le loro storie pensando di farne dei film, ma visto che non vivo a Hollywood, sono passata al piano B: scrivere romanzi. Realizzare il primo (La maledizione dello Yorkshire) è stato difficilissimo! Poi ho preso il via e non mi sono più fermata. Il piano B è diventato la mia grande passione. Capita spesso che il piano A fallisca e il B ti salvi la vita.

Come definiresti la tua esperienza da autore?

All’inizio molto solitaria, ero io e il mio computer contro tutti. Il grande cambiamento è avvenuto quando ho incontrato dei miei simili, autori che sanno essere generosi e collaborativi, solo uniti abbiamo potuto conquistare esperienze incredibili nelle più belle fiere dell’editoria italiana, compreso il Salone Internazionale del libro di Torino. Bellissimo veder viaggiare i propri libri, conoscere altri autori e naturalmente i lettori! Ecco, di lettori spero di conoscerne sempre più.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: